Web Design

Web Design

Ho un grande interesse nel Web Design, e ho sviluppato diversi siti web attraverso la piattaforma WordPress. Sono la responsabile del design grafico, l’elaborazione dei contenuti in ottica SEO e lo sviluppo tecnico del sito. 

Come mai Web Design?

Lontana, ma lontanissima di essere un’esperta nel Web Design, coltivo questa piccola passione da un bel po’.

Dopo aver lavorato molti anni come Web Content Editor ho acquisito una forte dimestichezza nell’uso di WordPress e nella scrittura SEO.

Grazie a questo lavoro, inoltre, ho imparato le basi del linguaggio html e mi sono avvicinata al design grafico. Un grandissimo aiuto in quest’ultimo aspetto l’ho ottenuto dal portale Canva.com, che consente ai profani come me di creare di tutto e di più, senza avere un’educazione formale in grafica.

Questo non mi dà diritto, e non me lo permetterei mai, a spacciarmi come Web Designer né tanto meno come Graphic Designer. In effetti, ho intitolato quest’esperienza Web Design, non designer, perché non posso negare che ho imparato a creare siti web – se state leggendo questo testo è perché sono in grado di farlo – però ciò non mi rende un professionista del settore. Non è neanche la mia aspirazione, per essere sinceri.

I miei siti web

Detto ciò, i siti web li faccio e posso dimostrarlo. Vi trovate in uno di questi, ma ce ne sono altri che descrivo di seguito.

Cultori Del Vino

Cultori del Vino Wine Club

Il Wine Club dei Cultori del Vino, che ho fondato insieme a mio marito, si propone creare una rete di appassionati di vino.

Ho usato Nosh di ThemeCanon, un completo tema che include diversi plugin premium come Revolution Slider e un poderoso Pagebuilder. È organizzato in queste sezione:

  • Home page con slider, 3 widget e carrousel con gli articoli del blog;
  • 8 pagine (chi siamo, i servizi che offriamo, i diversi corsi che organizziamo e la pagina di contatti con apposito modulo);
  • Sidebar laterali con widget;
  • Blog con contenuti a tema vino, interviste, recensioni, brani musicali legati al vino, etc.

Tutti i contenuti sono stati redatti da me, tranne per quelli che inviano i nostri collaboratori (Alessandro Voci e Serena Grillo, a chi approfitto per ringraziare) che scrivono recensioni di film o libri a tema vino.

La grafica è curata da me, ma il logo è stato creato da un caro amico designer, Nicolás Carpena, a chi anche approfitto per salutare.

Nicola Centonze

Nicola Centonze EnologoNicola Centonze è mio marito e compagno di avventure. È anche enologo e il responsabile della mia passione per il vino, che mi ha portato a iniziare il percorso del WSET.

Per lui ho creato questo sito web vetrina, sviluppato sul tema Fluida di WordPress, e che pretende soltanto essere un biglietto da visita online, un extra che accompagna il curriculum vitae.

È, infatti, l’unico dei miei siti web che non ha un blog. È strutturato in un’home page con uno slider di foto, una brevissima presentazione, un grid con fotografie di alcune delle sue esperienze all’estero, una descrizione del Wine Club dei Cultori del Vino e un modulo di contatto.

Ha cinque pagine (chi sono, esperienza, cosa faccio, contatti ed ebook da scaricare), e nel menù ho incluso anche un link al Wine Club per generare un po’ di traffico extra. Ho anche fatto il logo e curato le fotografie.

Un sito molto semplice, che potrebbe però essere replicato per aziende che non lavorano online ma che vogliono avere un minimo di presenza sul web, almeno per farsi trovare.

Wine Approach

WineApproach.com è un blog in inglese che ho creato per pubblicare le mie note di degustazione del WSET. L’approccio di questo istituto britannico nella descrizione dei vini, in effetti, è diverso di quello italiano ed è necessario una pratica continua per riuscire a elaborare tasting notes accurate e precise.

Sviluppato sul tema Sparkling di Colorlib, si tratta di un blog semplice con un’interfaccia molto pulita. L’home page presenta uno slider con le ultime degustazioni, una call to action che rimanda al blog, un sticky post che spiega l’approccio usato e un elenco con gli ultimi post.

Uno slider laterale elenca anche i post più popolari e quelli più recenti, e include una casella di ricerca, informazioni di contatto, le rete sociali collegate al brand e un elenco con le categorie dei vini degustati. Sono presenti anche tre pagine, la classica about us, una pagina di contatto e quella del blog, che presenta gli articoli tramite un grid pulito e abbastanza elegante.

Semplice ma molto funzionale, WineApproach è il classico blog senza troppi addobbi che rende facile la lettura e la navigazione.

La struttura è pronta ma il sito è ancora offline e i contenuti in elaborazione. Il logo è anche una mia creazione.

Natalia Pezzone

Natalia Pezzone Comunicazione CreativaE poi c’è il mio sito, quello su cui state navigando, sviluppato sul tema CleanBlogg di AirThemes. Con questo blog pulito e moderno, voglio rendere note le mie esperienze, abilità e potenzialità.

Come nel caso di mio marito, questo sito web va ad affiancare il mio CV, rappresentando in maniera concreta cosa so davvero fare. Una dimostrazione pratica delle mie abilità, che consente di valutare se effettivamente sono in grado di fare siti web, se il mio modo di scrivere è fluido e corretto e così via. Fare è meglio che dire, no?

Ho approfittato delle tante funzionalità di questo tema per presentare le mie esperienze in diverse maniere, ovvero con un grid sull’home ma anche tramite featured icons nella sezione Esperienza.

La barra laterale presenta sempre gli stessi articoli in più modi, come featured articles con immagine di copertina oppure all’interno di categorie. La nuvola di tag aiuta al lettore a individuare velocemente le mie principali capacità o skills.

Il semplice logo è anche una creazione mia, e anche nel footer ripropongo gli articoli che descrivono le mie abilità ed esperienze. È presente anche una pagina che racconta chi sono e una di contatto con un apposito modulo.

Essenziale ma pulitissimo, come piacciono a me i siti web.

Il mio primo blog

Storia a parte merita il mio primo blog, sviluppato sulla piattaforma blogspot molti anni fa. Tenero, dolce, ma tremendamente elementare, mi è servito però per avvicinarmi al mondo del Web Design e, addirittura, mi ha portato dei clienti.

Il blog è nato con l’intenzione di pubblicizzare il servizio di dog-sitting che offrivo all’epoca. Ero disoccupata, avevo già iniziato a lavorare come copywriter ma ancora non ne ottenevo grandi profitti.

Ecco perché, avendo un grande giardino, avevo deciso di ospitare cani a casa. Una pensione per cani casalinga, che ho chiamato Dalí in onore a un mio cagnolino.

Ho creato poi pensionedali.blogspot.it per farmi pubblicità online. Per quanto fosse terribilmente elementare, questo piccolo blog mi ha portato ben più di un cliente. Anzi, poiché è ancora online (mi dispiace toglierlo!), qualche mail di richiesta ogni tanto arriva.

A dire la verità, in termini di conversione e considerando l’investimento zero, tra i miei siti web questo semplice blog è quello che ha riscosso più successo! 🙂

Condividi subito